Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Cliniche Dental

Donazioni PayPal

Sostieni un giornale libero ed indipendente che vive grazie a volontari, mossi da valori profondi per la cultura alpina. Anticipatamente ti ringraziamo per qualsiasi tipo di donazione.

Amici del Rosa

 

la valle del rosa

 

Forum Tre di Croppo

Tutto è pronto per la Stràgrandamonterosa. L’appuntamento è programmato per domenica prossima, 24 giugno e l’organizzazione è curata dall’asd Val d'Ossola Sport in collaborazione con il gsd Genzianella.

2018.06.15 Valanga del Ronco tagliata dai mezzi del Comune 2

 

Federico Corti sottolinea: «Stiamo ultimando i ritocchi finali lungo il percorso. Gli effetti del pesante inverno ci hanno obbligato ad alcuni cambiamenti e hanno aumentando il già impegnativo lavoro di pulitura e segnatura del percorso, ma per domenica tutto sarà al top. Su tutti i tracciati sarà garantita la massima sicurezza».

Nei pressi di Macugnaga gli atleti della Stràgranda Race 32 Km e l’ultimo frazionista della Staffetta passeranno fra due alti muri di neve residuo della grossa valanga caduta lo scorso inverno. Il suggestivo passaggio resterà negli annali storici della competizione. La foto è stata scattata dai nuovi gestori del Bar di Isella e illustra il varco aperto dai mezzi del Comune che riattiva la transitabilità da Isella verso Opaco e Pecetto.

Tre le tipologie di gara:
Sky Marathon 45 Km. con 3100 D+ (1.700 D-) Trail impegnativo che porterà i partecipanti al cospetto della parete est del Monte Rosa, toccando quota 2070 presso il rifugio Zamboni e con il successivo attraversamento del ghiacciaio del Belvedere. Gara per trailer esperti.
Stràgranda Race 32 Km. con 1.950 D+ (921 D-) gara per tutti lungo la vecchia mulattiera della Valle Anzasca, attraversando antichi borghi carichi di storia e leggenda.
Staffetta a tre 32 km. con 1.950 D+ (921 D-) ma suddiviso in tre tronconi. Gara per tutti con cambio frazionista a Calasca e Ceppo Morelli. Alla squadra vincitrice di questa competizione sarà assegnato il trofeo “Un alpino non muore mai” in ricordo di Gigi Corti.

La Stràgrandamonteosa non è una semplice manifestazione sportiva ma vuole essere da sprone alla valorizzazione del territorio, sia della storica mulattiera della Valle Anzasca, sia dei paesi e delle attività produttive locali. Altro pregio distintivo resta la solidarietà che la Stràgrandamonterosa continua a promuovere.
Quest'anno i fondi che saranno raccolti grazie alla "Maglietta delia Solidarietà" saranno destinati al Soccorso Alpino di Macugnaga che da anni collabora attivamente con gli organizzatori dell’evento sportivo.

2018.06.15 Valanga del Ronco tagliata dai mezzi del Comune 1