Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Cliniche Dental

Donazioni PayPal

Sostieni un giornale libero ed indipendente che vive grazie a volontari, mossi da valori profondi per la cultura alpina. Anticipatamente ti ringraziamo per qualsiasi tipo di donazione.

Amici del Rosa

la valle del rosa

 

Forum Tre di Croppo

×

Errore

[sigplus] Critical error: Image gallery folder 2017/2017_stragranda is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

[sigplus] Critical error: Image gallery folder 2017/2017_stragranda is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

Oltre quattrocento atleti si sono dati battaglia lungo il tracciato storico della mulattiera anzaschina

ASD Caddese vince Trofeo Un alpino non muore mai
“Un percorso stupendo. Una vecchia mulattiera molto bella. Panorama meraviglioso. Ho fatto più di cento fotografie e nonostante tutto non sono neppure l’ultimo”
.
Così si esprimeva uno degli oltre quattrocento atleti che si sono cimentati la scorsa domenica nella Stràgranda Monterosa, la corsa podistica attraverso i paesi dell’intera Valle Anzasca, da Piedimulera a Macugnaga.

Lungo il percorso non ha fatto fotografie l’ossolano Luca Valenti che ha bissato il successo dello scorso anno e trionfato nella seconda edizione della Stràgranda Sky Marathon (45 Km e 2850 +)  in 4h 52’00”02 abbassando il suo personale di oltre 14 minuti. Piazza d’onore per Stefano Radaelli (Valetudo SkyRunning) 5h03’03”09. Terzo posto per Stefano Trisconi con 5h11’28”05. Giù dal podio Stefano Cerlini, che fu terzo lo scorso anno, 5h31’18”45. Quinto posto per Silvano Iseppato 5h32’49”44. Buona prova degli atleti di casa: Andrea Zangarini (Runner Varese) 6h53’58”86. Walter Berardi 7h31’21”02.

{gallery}2017/2017_stragranda{/gallery}
Foto © lavalledelrosa.it

Tra le donne dominio incontrastato delle atlete varesine. Vince Giulia Saggin con 5h59’16”12 battendo la vincitrice della passata edizione Michela Urh (Insubria Sky Team) 6h12’37”30. Gradino basso del podio per Simona Lo Cane 6h44’01”41.

Partiti un’ora dopo da Piedimulera gli atleti della Stràgranda Race (32 Km – 1950 D+) si sono dati battaglia lungo l’antica mulattiera anzaschina. Vittoria di Ruben Mellerio (ASD Caddese) 3h24’03”53 che ha preceduto sul traguardo di Pecetto Francesco Mascherpa (US Albatese) 3h 25’28”62. Terza piazza per Andrea Zaccheo (GSA Valsesia) 3h 25’34”00. Da segnalare la grande prova del ceppomorellese Roberto Olzer 3h50’15”63, undicesimo assoluto.

Fra le ragazze vittoria di Monica Pilla in 3h 53’53”05. Secondo posto per Francesca Ferrari (Avis Marathon Verbania) 4h19’27”95. Terza Ombretta Mistri (ASD Gravellona) 4h25’02”76.

Fra le staffette netta vittoria degli “Atleti Ossolani” con: Mattia Scrimaglia, recordman nella frazione Piedimulera-Calasca 52’07”. Seconda frazione Calasca-Ceppo Morelli per Ennio Frassetti 52’22” e terza frazione Ceppo Morelli-Macugnaga per Mauro Stoppini 55’35”, record. Tempo totale 2h40’04”. Al secondo posto la staffetta ASD Caddese con Alberto Gramegna-Fabio Falcioni-Giuliano Bossone 2h52’10”. Terzo posto per la staffetta “Gli outsiders” formata da: Michele Carelli, Henri Aymonod (recordman nella seconda frazione con 50’13”) e Claudio Consagra 2h54’25”.

Staffetta mista - Primo posto per la squadra “Kid’s Frenk” formata da Gabriele Biondoni-Paola Varano-Giuseppe Spataro 3h14’20”. Seconda mista “Alpini Rovegro”: Andrea Fantoli-Romina Caretti-Paolo Pollarolo 3h22’24”. Terzo posto per ”I Corridur del Lago”: Lucio Rondo-Marco Roversi-Rita Dokay 3h42’14”.

Staffetta femminile - Vincitrice fra le donne il terzetto “La Valanga Rosa” composto da Stefania Lissandrelli-Manuela Stoppini-Arianna Matli 3h31’02”. Seconde classificate “Running Angels” con Marilena Fall-Chiara Cerlini-Elena Colonna 3h43’32”. Terze “Capitan Sbaffi” con Sara Mottini-Francesca Sbaffi-Domenica Stelitano 3h54’58”.
L’ASD Caddese ha vinto, per il secondo anno consecutivo, il trofeo “Un alpino non muore mai…” dedicato alla memoria di Gigi Corti.
L’artefice principale resta il presidente di “Val d’Ossola Sport” Federico Corti che già è proiettato verso l’edizione del 2018: «Chiudiamo questa seconda edizione con un grande successo, la Stràgranda Monterosa nelle sue tre versioni, ha saputo offrire spettacolo e divertimento. Oltre  quattrocento atleti si sono dati battaglia lungo il tracciato storico della mulattiera anzaschina con puntata finale ai piedi della Est del Rosa per chi ha affrontato la Sky Marathon. Un’ottima riuscita che fa ben sperare per gli anni a venire, stiamo già studiando importanti e piacevoli novità».

Anche Andrea Lometti, si dice molto soddisfatto: «Abbiamo chiuso magnificamente un’altra edizione della Stràgranda Monterosa, grazie al lavoro di molti volontari e dei molti che hanno creduto in questa manifestazione e ci hanno egregiamente supportato».          

PER ULTERIORI FOTO E CLASSIFICHE COMPLETE VISITATE IL SITO DE LA VALLE DEL ROSA          

Grande successo per l’edizione 2018 del Calendario edito da “IL ROSA”

Le splendide immagini del Monte Rosa sono state molto apprezzate ed hanno ottenuto ottimo riscontro fra i lettori ed i frequentatori di Macugnaga e della Valle Anzasca.
Mentre in redazione stiamo già pensando all'edizione 2019vi ricordiamo che ne restano pochissime copie a disposizione di coloro che vorranno tenere il pregevole calendario nella loro personale collezione. Spedizione postale con raccomandata contrassegno euro 20 inviando la richiesta via mail a: redazione@ilrosa.info 
Calendario Il Rosa 2018