Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Cliniche Dental

Donazioni PayPal

Sostieni un giornale libero ed indipendente che vive grazie a volontari, mossi da valori profondi per la cultura alpina. Anticipatamente ti ringraziamo per qualsiasi tipo di donazione.

Amici del Rosa

la valle del rosa

 

Forum Tre di Croppo

×

Errore

[sigplus] Critical error: Image gallery folder calcioMoro-2 is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

[sigplus] Critical error: Image gallery folder calcioMoro-2 is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

Si è tenuta al Passo del Moro la partita di calcio più alta d’Italia.
Un’ottima cornice di pubblico e un’importante copertura mediatica hanno fatto da corollario alla partita di calcio sulla neve Italia-Svizzera. L’incontro internazionale amichevole fra squadre appartenenti a paesi di montagna si è svolto ai 2900 metri del Passo del Moro.

I rossocrociati hanno prevalso sugli azzurri per 3 a 1 bissando il successo dello scorso anno quando si era giocato sulle nevi di Saas Fee, ma è stata prevalentemente una festa dello sport e dell’amicizia fra le due comunità alpine promotrici dell’evento: Gspon e Piedimulera.
Gli incontri di calcio Italia-Svizzera sulla neve sono nati a margine della manifestazione Bergdorf-Em, il Campionato Europeo di calcio riservato ai paesi di montagna.
Italia-Svizzera si erano già incontrate nel corso degli Europei 2008 disputati ai 2000 metri di Gspon: 2 – 2. Doppio incontro lo scorso anno, prima sulle nevi di Saas Fee, a 3500 metri: 3 – 0 e poi agli Europei di Morzine, a quota 1500: 0 – 7.
Ma veniamo alla giornata di Macugnaga. Le due delegazioni sono state accolte in piazza Municipio dove il sindaco di Macugnaga, Stefano Corsi e l’assessore di Piedimulera, Gianmauro Bertoia hanno porto il benvenuto ai partecipanti. Alla cerimonia erano presenti anche le rappresentanze della Walser Verein z’Makana, della Milizia tradizionale di Calasca, dei Volontari dell’Ambulanza, 118, dei Maestri di sci ed il Premiato Corpo Musicale di Bannio.
Alle ore 12, tutti in campo. Terreno compatto, ottimamente preparato grazie ai gatti delle nevi e al gran lavoro degli uomini della MTS. Equipe con maglie ufficiali e Inni nazionali eseguiti dal Corpo Musicale di Bannio.
Terna arbitrale italo-svizzera: arbitro Antonio Spadaro con assistenti, Shadam Mameti e Pasquale Iaria.
Formazione Italia:
Mario Blardone Mario – Mattia Piffero – Alessio Lometti – Matteo Giovannone – Fabio Pizzi – Roberto Piffero – Gabriele Mocellini – Paolo Rondolini – Luca Pisanu – Denis Guizzetti – Corrado Fantonetti – Alessio Fantonetti – Allenatore: Aldo Noce
Formazione Svizzera:
Jeremy Abgottspon – Diego Abgottspon – Manuel Abgottspon – Kai Abgottspon – Gregor Andenmatten – Fabian Abgottspon – Angelo Abgottspon – Mischa Furrer – Andy Abgottspon – Lukas Furrer – Allenatore: Roland Abgottspon.
Dopo un po’ di studio le formazioni iniziano a macinare un buon gioco, ma gli elvetici mostrano subito un miglior affiatamento ed un buon adeguamento alla quota. Alla fine del primo tempo la Svizzera conduce tre a zero. La ripresa è più equilibrata ma i rossocrociati controllano agevolmente gli azzurri che segnano la rete della bandiera su punizione magistralmente calciata da Mattia Piffero.
Risultato finale Svizzera 3 Italia 1.
Al termine della partita, Fabian Furrer presidente dell’organizzazione di Bergdorf-Em 2020 ha dichiarato: «Bella giornata di sport. I paesi di montagna, dove la vita resta dura, hanno bisogno anche di queste manifestazioni per poter raccontare storie nuove fatte e vissute intensamente con il cuore. Per noi è stata una tappa importante di avvicinamento ai prossimi Europei che ospiteremo a Gspon nel giugno 2020».
Il cielo nuvoloso ha coperto il Monte Rosa. Il vento del Moro ha manifestato la sua presenza ma da sabato 18 marzo 2017, Macugnaga detiene il record nazionale per la partita di calcio sulla neve, disputata alla maggior quota.
Un plauso agli organizzatori italiani, al coach Aldo Noce, al Comune di Piedimulera, rappresentato da Gianmauro Bertoia, al presidente del Asd Piedimulera, Beniamino Tomola e agli organizzatori macugnaghesi guidati da Franco Piantanida.
Il servizio sulla memorabile partita è stato trasmesso anche dalla RAI: Tg1 delle 20 e Tg3.
{gallery}calcioMoro-2{/gallery}

Foto: Fabian Furrer – Dajana Abgottspon – Massimo Cornaggia

Grande successo per l’edizione 2018 del Calendario edito da “IL ROSA”

Le splendide immagini del Monte Rosa sono state molto apprezzate ed hanno ottenuto ottimo riscontro fra i lettori ed i frequentatori di Macugnaga e della Valle Anzasca.
Mentre in redazione stiamo già pensando all'edizione 2019vi ricordiamo che ne restano pochissime copie a disposizione di coloro che vorranno tenere il pregevole calendario nella loro personale collezione. Spedizione postale con raccomandata contrassegno euro 20 inviando la richiesta via mail a: redazione@ilrosa.info 
Calendario Il Rosa 2018