Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Cliniche Dental

Donazioni PayPal

Sostieni un giornale libero ed indipendente che vive grazie a volontari, mossi da valori profondi per la cultura alpina. Anticipatamente ti ringraziamo per qualsiasi tipo di donazione.

Amici del Rosa

la valle del rosa

 

Forum Tre di Croppo

×

Errore

[sigplus] Critical error: Image gallery folder AnzinoRimella is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

[sigplus] Critical error: Image gallery folder AnzinoRimella is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

L’Istituto Pubblico di Anzino ha organizzato una trasferta a Rimella in occasione della festa patronale di San Michele Arcangelo. Molti gli anzinesi che vi hanno preso parte. Sulla giornata abbiamo sentito il presidente dell’Istituto, Mattia Frisa: «La trasferta in terra valsesiana è stata fortemente voluta dall'amministrazione dell'Ente, al fine di rinsaldare lo storico rapporto esistente tra Anzino e le comunità valsesiane, in particolar modo quelle di Rimella e Fobello. Legame secolare alimentato nel tempo dalla devozione a Sant'Antonio da Padova e dall’annuale pellegrinaggio dei valsesiani ad Anzino in occasione delle feste antoniane che si tengono a giugno nel nostro paese».

La folta delegazione anzinese era guidata da Mattia Frisa, presidente dell'Istituto Pubblico con relativo Gonfalone. C’erano inoltre la Confraternita del Santissimo Sacramento con il Priore Bruno Cassietti e il Labaro associativo; le donne con lo storico costume e molti accompagnatori che hanno voluto partecipare alla festa patronale di Rimella dedicata a San Michele Arcangelo.
Ad accogliere gli anzaschini c’erano don Giuseppe Vanzan, parroco di Rimella, Fobello e Cravagliana e il capogruppo degli alpini di Fobello, Bruno Vittoni. Don Giuseppe, nella sua omelia, ha ringraziato i pellegrini di Anzino per la loro presenza ed ha ricordato, con emozione, i suoi quasi quarant’anni di pellegrinaggio lungo i sentieri che dalla Valsesia conducono ad Anzino, segno tangibile del forte e storico legame esistente tra le due comunità. Certamente tornerà ad Anzino anche in occasione delle feste di Sant'Antonio nel giugno dell’anno prossimo.
E’ seguita la processione con la statua di San Michele a cui hanno preso parte le donne e gli uomini con il costume tradizionale di Rimella assieme ai pellegrini venuti dal paese anzaschino.
L’amicizia fra le due comunità si è poi ulteriormente rinsaldata a tavola dove dopo il lauto pranzo la giornata è trascorsa in allegria.
Mattia Frisa aggiunge: «A nome di tutti i partecipanti e dell'Istituto Pubblico ringrazio la Comunità di Rimella per la calorosa accoglienza e Don Giuseppe per le sue parole e la sua testimonianza. La giornata rimellese ha rinsaldato i legami che i nostri avi hanno saputo creare e che ora sta a noi conservare ed accrescere».

{gallery}AnzinoRimella{/gallery}

Grande successo per l’edizione 2018 del Calendario edito da “IL ROSA”

Le splendide immagini del Monte Rosa sono state molto apprezzate ed hanno ottenuto ottimo riscontro fra i lettori ed i frequentatori di Macugnaga e della Valle Anzasca.
Mentre in redazione stiamo già pensando all'edizione 2019vi ricordiamo che ne restano pochissime copie a disposizione di coloro che vorranno tenere il pregevole calendario nella loro personale collezione. Spedizione postale con raccomandata contrassegno euro 20 inviando la richiesta via mail a: redazione@ilrosa.info 
Calendario Il Rosa 2018