Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Cliniche Dental

Donazioni PayPal

Sostieni un giornale libero ed indipendente che vive grazie a volontari, mossi da valori profondi per la cultura alpina. Anticipatamente ti ringraziamo per qualsiasi tipo di donazione.

Amici del Rosa

la valle del rosa

 

Forum Tre di Croppo

×

Errore

[sigplus] Critical error: Image gallery folder Iglesias is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

[sigplus] Critical error: Image gallery folder Iglesias is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

Ratificato a Iglesias (CI) il patto di gemellaggio fra il Comune sardo e i sette Comuni legati dall’Oro del Monte Rosa: Macugnaga, Ceppo Morelli, Vanzone con San Carlo, Bannio Anzino, Calasca Castiglione, Piedimulera e Pieve Vergonte. Le comunità di Iglesias e quelle dei paesi ossolani sono unite dall’attaccamento alle proprie radici storiche e alla cultura mineraria.
Gemellaggio Iglesias - Valle Anzasca
Questo legame affonda le sue origini ai tempi delle miniere d’oro di Pestarena dove arrivarono oltre cento minatori sardi, tra cui una ventina iglesienti, con le loro famiglie. Poi nel 1961 le miniere furono chiuse e smantellate. Molti sardi tornarono alla loro terra.
Nel 2012 Mario Congia, già operaio a Pestarena, è tornato nel piccolo paese anzaschino e da lì sono nati una serie di interscambi fra le due comunità.
Oggi i rapporti sono retti dalle Associazioni “Figli della Miniera” e “Prendas de Iglesias” ed è il presidente di quest’ultima, Raimondo Congia che spiega il perché della cerimonia: «La firma che è stata posta è molto importante per noi perché sancisce il gemellaggio fra due comunità che hanno molto in comune: cultura mineraria, l’amore per la propria storia e le proprie tradizioni. Siamo veramente molto simili. E poi è un modo per rendere omaggio a quei minatori che negli anni ’60 del ‘900, dalla Sardegna hanno raggiunto le miniere d’oro di Pestarena dando il meglio di sé». Per i Comuni del Monte Rosa la ratifica, siglata nella sala comunale di Iglesias, è stata controfirmata da tutti i rappresentanti dei Comuni e precisamente: Vincenzo Nanni in rappresentanza del sindaco di Macugnaga. Maida Forgia per Ceppo Morelli. Claudio Sonzogni, sindaco di Vanzone con San Carlo e con delega in rappresentanza anche di Piedimulera. Roberta Rocco per Bannio Anzino. Silvia Tipaldi, sindaco di Calasca Castiglione e Maria Grazia Medali, primo cittadino di Pieve Vergonte.
Nell’avvenimento sono stati direttamente coinvolti gli istituti comprensivi di Piedimulera e Iglesias. Il giorno seguente gli studenti dell’istituto comprensivo “Eleonora d’Arborea” di Iglesias hanno rappresentato l’eccidio avvenuto l’11 maggio 1920 che vide la morte di sette minatori. Una data storicamente tragica che Iglesias ricorda ogni anno. Spari, urla disperate di madri e mogli chine sui corpi di minatori senza vita tra piazza Municipio e via Satta, poi i nomi delle sette vittime elencati uno per uno. Gli studenti sardi hanno saputo far rivivere gli episodi di quella tragica giornata di 96 anni fa.

{gallery}Iglesias{/gallery}

Grande successo per l’edizione 2018 del Calendario edito da “IL ROSA”

Le splendide immagini del Monte Rosa sono state molto apprezzate ed hanno ottenuto ottimo riscontro fra i lettori ed i frequentatori di Macugnaga e della Valle Anzasca.
Mentre in redazione stiamo già pensando all'edizione 2019vi ricordiamo che ne restano pochissime copie a disposizione di coloro che vorranno tenere il pregevole calendario nella loro personale collezione. Spedizione postale con raccomandata contrassegno euro 20 inviando la richiesta via mail a: redazione@ilrosa.info 
Calendario Il Rosa 2018