Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Cliniche Dental

Donazioni PayPal

Sostieni un giornale libero ed indipendente che vive grazie a volontari, mossi da valori profondi per la cultura alpina. Anticipatamente ti ringraziamo per qualsiasi tipo di donazione.

Amici del Rosa

 

la valle del rosa

 

Forum Tre di Croppo

×

Errore

[sigplus] Critical error: Image gallery folder 2017_macugnaga_borgo_bello is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

[sigplus] Critical error: Image gallery folder 2017_macugnaga_borgo_bello is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

Il Tiglio secolare - foto M. Cornaggia

La prestigiosa testata VanityFair.it ha incluso Macugnaga fra i dieci borghi più belli da vedere in Piemonte.

Perfetto per un weekend in autunno, alle falde del Monte Rosa, con lo sguardo che si perde nell’incanto del foliage. Con l'arrivo dell'autunno l’intera Valle Anzasca regala un ultimo spettacolo multicolore prima dell’arrivo della neve. Le foglie si tingono di giallo e di rosso in un’esplosione di colori caldi e forti che esaltano e fanno risplendere tutto il paesaggio.

{gallery}2017_macugnaga_borgo_bello{/gallery}
© Foto: A.Vola, M. Cornaggia, O.Albizzati, F.Pangrazzi, G. Colombo​ e Macugnaga.net

VanityFair.it scrive: “Siamo al limite estremo della Valle Anzasca, proprio ai piedi della grandiosa parete Est del Monte Rosa: 2600 metri di dislivello per una larghezza di quasi 4 km. Il panorama è letteralmente… vertiginoso! In mezzo a questo splendido scenario naturale, tra ghiacciai e laghi alpini, Macugnaga testimonia ancora oggi lo spirito e le tradizioni dei walser, un popolo di origine germanica che colonizzò queste terre nel XIII secolo. La loro eredità culturale rivive nell’architettura delle abitazioni, nei costumi che le donne del paese indossano in occasioni particolari e nella lingua Titsch, un dialetto tedesco del sud che si è mantenuto”.

Gli altri borghi piemontesi che meritano una visita sono: Vogogna (VB) – Orta San Giulio (NO) – Alagna Valsesia (VC) – Candelo (BI) – Costigliole D’Asti (AT) – Mombaldone (AT) – Treville Monferrato (AL) – La Morra (CN) – Barbaresco (CN).