Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Cliniche Dental

Donazioni PayPal

Sostieni un giornale libero ed indipendente che vive grazie a volontari, mossi da valori profondi per la cultura alpina. Anticipatamente ti ringraziamo per qualsiasi tipo di donazione.

Amici del Rosa

la valle del rosa

 

Forum Tre di Croppo

×

Errore

[sigplus] Critical error: Image gallery folder Romagnoli-Bannio is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

[sigplus] Critical error: Image gallery folder Romagnoli-Bannio is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

BANNIO ANZINO: Domenica 13 novembre è stata l’ultima volta che don Gabriele Romagnoli ha celebrato la S. Messa nella chiesa parrocchiale di San Bartolomeo a Bannio. È dalla scorsa estate (Festa della Madonna della Neve) che don Romagnoli aveva annunciato l’intenzione di lasciare la comunità di Bannio Anzino «La salute non mi permette più di garantire la mia presenza. Ho chiesto di lasciare la parrocchia ma resterò fintanto che il Vescovo non avrà completato il riordino dei sacerdoti nelle diverse parrocchie della Diocesi. Quando morirò desidero essere sepolto a Bannio».E domenica, festa di Santa Cecilia, tutto il paese si è stretto attorno a lui in segno di gratitudine e solidarietà. 

Don Gabriele Romagnoli, ordinato sacerdote il 1° maggio 1973, si era insediato da subito nella comunità di Bannio Anzino. Qui seguiva le chiese di Bannio, Pontegrande e il Santuario di Sant’Antonio ad Anzino e quello d’Ugil a Bannio.
Ricordiamo che don Romagnoli è anche Presidente della cooperativa che gestisce l’Istituto Antonio Rosmini nonché insegnante di religione ed esponente di riferimento del movimento Comunione e Liberazione per l’intero Vco.
Nella giornata dell’addio a don Gabriele Romagnoli il Premiato Corpo Musicale ha festeggiato la Santa Patrona ricordando anche i suoi 120 anni di presenza musicale nel paese. Note musicali che hanno segnato la storia di Bannio toccando tre secoli.
L’intero Comune ha partecipato alla cerimonia di domenica. C’era il Sindaco, Pierfranco Bonfadini con il gonfalone comunale. La Milizia Tradizionale con la storica bandiera. L’Istituto Pubblico di Anzino con il presidente Mattia Frisa e vessillo. Le Confraternite del SS. Sacramento di Anzino e Bannio con i loro vessilli, le croci e le insegne. Il Gruppo Alpini con gagliardetto, capogruppo Sandro Bonfadini e delegato di Valle Remigio Foscaletti. I Mateon ad l’Arcun. Il Gruppo Escursionisti Val Baranca con gagliardetto. I fratini di Anzino. I rappresentanti della Pro Loco, del Circolo Acli di Anzino, dell’AIB, del Comitato San Pietro e Paolo di Pontegrande, dell’asd “Il Lupo” e la rappresentanza delle maestranze ed ex dipendenti della Residenza per Anziani F. Poscio.
Al parroco è stato donato un quadro fotografico, realizzato da Enzo Volpone, in cui sono visibili Sant'Antonio (Anzino) - San Pietro e Paolo (Pontegrande) e la Madonna della Neve (Bannio). I paesi che hanno potuto apprezzare l’impegno pastorale che ha visto don Gabriele Romagnoli essere protagonista in prima persona della storia della comunità. Momenti di gioia, di dolore, di impegno sociale e umanitario, di svago e allegria. Una vita sacerdotale la sua, spesa, dal 1° maggio 1973, al servizio del paese. Dal canto suo la Banda di Bannio ha poi voluto premiare, per i suoi dieci anni alla direzione della Banda, il maestro Antonio Manti “che nel settembre 2006 aveva accettato l’incarico provvisoriamente” ma che con la Banda di Bannio ha instaurato un ottimo rapporto cogliendo significativi successi e raccogliendo grandi consensi.
Da parte sua il presidente Thomas Altana ha voluto ringraziare tutti i musicanti e i collaboratori che hanno contribuito a rendere storico questo 2016 «Abbiamo festeggiato degnamente i 120 anni della Banda e siamo riusciti ad organizzare in modo egregio il 1° Concorso Bandistico la cui Giuria è stata presieduta dal maestro Jacob De Haan, il numero uno a livello mondiale».

Foto: lavalledelrosa.forumfree.it

{gallery}Romagnoli-Bannio{/gallery}

Grande successo per l’edizione 2018 del Calendario edito da “IL ROSA”

Le splendide immagini del Monte Rosa sono state molto apprezzate ed hanno ottenuto ottimo riscontro fra i lettori ed i frequentatori di Macugnaga e della Valle Anzasca.
Mentre in redazione stiamo già pensando all'edizione 2019vi ricordiamo che ne restano pochissime copie a disposizione di coloro che vorranno tenere il pregevole calendario nella loro personale collezione. Spedizione postale con raccomandata contrassegno euro 20 inviando la richiesta via mail a: redazione@ilrosa.info 
Calendario Il Rosa 2018