Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Cliniche Dental

Donazioni PayPal

Sostieni un giornale libero ed indipendente che vive grazie a volontari, mossi da valori profondi per la cultura alpina. Anticipatamente ti ringraziamo per qualsiasi tipo di donazione.

Amici del Rosa

la valle del rosa

 

Forum Tre di Croppo

Eccezionale l’avvistamento registrato dalla webcam di MeteoLiveVco installata a Macugnaga sul limitare del ghiacciaio del Belvedere. Lo scorso 1° marzo, al mattino presto (6.30-7.00) è stata avvistata una “palla luminosa”. MeteoriteAlieniUFOGioco di luci?
Le domande si sprecano e anche i commenti anche sarcastici non mancano. “Bisogna ammettere che alle 7.30 del mattino il sole non è così alto e la scia o coda lascia pensare a un'oggetto in caduta libera”. Altro commento: “Escluderei sicuramente il sole, le ombre mostrano chiaramente che è alle spalle della webcam. Molto intrigante”. Ancora: “Sono tra noi”. E avanti così: “Penso sia una sfera luminosa aliena, non penso a un meteorite, non ha molta scia al seguito, solitamente la combustione in atmosfera farebbe più fumo, dietro all'oggetto”. Altra idea: “Potrebbe essere un piccolo bolide spaziale che al contatto con l'atmosfera si è incendiato e poi disintegrato”.

oggetto non identificato monterosa

Da parte sua Luca Sergio di MeteoLive Vco precisa:
«Registriamo che una palla infuocata alle 6:27 sfreccia sopra la parete Est del Monte Rosa, e sembrerebbe avere una coda, come una scia di detriti alle sue spalle». Ma i commenti proseguono: “Guardate bene i colori dell’oggetto luminoso! Si nota chiaramente che la parte davanti è giallo-arancio dovuto all’attrito di questo oggetto (presumibilmente un bolide) contro l’atmosfera terrestre. Inoltre se fosse il sole non si riuscirebbe a vedere la stella o pianeta che si nota più in basso. L’unica cosa che non mi torna è la scia, che sembra più la coda di una cometa che altro”. E avanti così: “Penso sia una sfera luminosa aliena. Non penso a un meteorite, non ha molta scia al seguito, solitamente la combustione in atmosfera farebbe più fumo, dietro all’oggetto”. Nello stesso periodo un avvistamento similare veniva registrato in Scozia: «Avvistata “una palla di fuoco” nella notte, forse un meteorite. La polizia ha ricevuto decine e decine di segnalazioni di “un grande lampo di luce” nel cielo. Le autorità: evento non legato al meteo». L’ultimo commento relativo all’avvistamento del Monte Rosa dice: “Considerato l’orario la luna dovrebbe essere stata alta in cielo; luna esclusa al 100%… di sicuro un bolide… viste le segnalazioni in Scozia e paesi del Nord di bolidi proprio quella notte”. Rammentiamo che lo scorso 17 febbraio una pioggia di meteoriti ha attraversato il cielo del Vallese. Testimonianze parlavano di una palla di fuoco seguita da molte scintille che è durata pochi secondi. Da parte sua l'Osservatorio Astronomico di Ginevra aveva precisato che si trattava di un solo oggetto, piuttosto piccolo. L'astrofisico dell'Osservatorio ginevrino, Raoul Behrend aveva spiegato che la "grossa palla di fuoco" evocata da qualcuno, misurava in realtà probabilmente due o tre centimetri, dieci al massimo. Che ci sia una relazione fra i due fatti accaduti?
Per dovere di cronaca va comunque precisato anche che un “bolide” viene scientificamente definito meteoroide o meteora, e può essere un frammento di roccia delle dimensioni di un piccolo sasso, che entra nella nostra atmosfera a velocità molto elevata, che in talune circostanze può arrivare a superare i 260.000 Km/h. La visione di questi corpi è caratterizzata da una palla di fuoco che cade velocemente dal cielo, lasciando dietro di sé una scia di luce della durata di qualche secondo. E voi che ne pensate? Alieni? UFO? Bolide? O cosa altro? Noi attendiamo lumi !!!

Guarda il video delle foto prese della web cam

Grande successo per l’edizione 2018 del Calendario edito da “IL ROSA”

Le splendide immagini del Monte Rosa sono state molto apprezzate ed hanno ottenuto ottimo riscontro fra i lettori ed i frequentatori di Macugnaga e della Valle Anzasca.
Mentre in redazione stiamo già pensando all'edizione 2019vi ricordiamo che ne restano pochissime copie a disposizione di coloro che vorranno tenere il pregevole calendario nella loro personale collezione. Spedizione postale con raccomandata contrassegno euro 20 inviando la richiesta via mail a: redazione@ilrosa.info 
Calendario Il Rosa 2018