Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Cliniche Dental

Donazioni PayPal

Sostieni un giornale libero ed indipendente che vive grazie a volontari, mossi da valori profondi per la cultura alpina. Anticipatamente ti ringraziamo per qualsiasi tipo di donazione.

Amici del Rosa

la valle del rosa

 

Forum Tre di Croppo

×

Errore

[sigplus] Critical error: Image gallery folder franasulrosa is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

[sigplus] Critical error: Image gallery folder franasulrosa is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

La frana sulla Punta 3 Amici 17-12-2015 – MACUGNAGA – Una grossa frana di roccia e ghiaccio si è staccata, probabilmente questa mattina quand’era ancora buio. Dal costone della Tre Amici ( 3727 m) s’è staccata un’imponente massa.
La documentazione visiva è garantita dal sistema di rilevamento in essere sul ghiacciaio del Belvedere installata da MeteoLiveVco. Il rilevamento mostra solo le fasi finali del movimento franoso. La zona interessata è sita in prossimità del ghiacciaio delle Locce, versante nord. Luca Sergio, di MeteoLive Vco spiega: «Purtroppo le immagini iniziano alle ore 7 del mattino e il video riprende soltanto le ultime fasi della frana con piccoli smottamenti di assestamento. Probabilmente i detriti sono arrivati fino al sottostante lago delle Locce». La frana di roccia precipitata oggi, già il 30 agosto aveva manifestato l’instabilità della zona (foto 1 – 2 – 3 lavallederosa.it). Ancora Luca Sergio: «Nella salita al Belvedere, fatta con gli uomini del CNR-ISE di Verbania avevamo constatato che quella zona fosse già soggetta a franamenti». Tutto questo rimarca in modo inequivocabile la fragilità dell’ecosistema alpino e la forte anomalia fatta registrare dalle temperature che restano elevate anche di notte a quote attorno ai 2000 metri.

Le primule di Pestarena. Foto V. NanniAncora Luca Sergio: «Il dicembre di quest’anno presenta un caldo con temperature folli per la quota; la frana di roccia sul Monte Rosa ne è una probabile diretta conseguenza. La temperatura media provvisoria a oggi è di 3.1°C - La media delle minime di 0.9°C, come se fosse ottobre e non dicembre. Addirittura temperature minime di giornata di 1.8 e 1.9°C di oggi e di ieri». Le rocce si sgretolano. La neve tarda ad arrivare, fra una settimana è Natale e a Pestarena (1154 m) sono fiorite le primule!

{gallery}franasulrosa{/gallery}

 

Grande successo per l’edizione 2018 del Calendario edito da “IL ROSA”

Le splendide immagini del Monte Rosa sono state molto apprezzate ed hanno ottenuto ottimo riscontro fra i lettori ed i frequentatori di Macugnaga e della Valle Anzasca.
Mentre in redazione stiamo già pensando all'edizione 2019vi ricordiamo che ne restano pochissime copie a disposizione di coloro che vorranno tenere il pregevole calendario nella loro personale collezione. Spedizione postale con raccomandata contrassegno euro 20 inviando la richiesta via mail a: redazione@ilrosa.info 
Calendario Il Rosa 2018