Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Cliniche Dental

Donazioni PayPal

Sostieni un giornale libero ed indipendente che vive grazie a volontari, mossi da valori profondi per la cultura alpina. Anticipatamente ti ringraziamo per qualsiasi tipo di donazione.

Amici del Rosa

la valle del rosa

 

Forum Tre di Croppo

×

Errore

[sigplus] Critical error: Image gallery folder ClaudioCappelli is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

[sigplus] Critical error: Image gallery folder ClaudioCappelli is expected to be a path relative to the image base folder specified in the back-end.

Claudio CappelliAvevamo fissato l’incontro per le cinque di un piovoso pomeriggio.
Lo sorprendo davanti alla sua casa, sotto un ombrello, assorto a costruire una nicchia in pietra.
Mi guarda stupito!
Naturalmente, per non sfatare la distrazione che associa gli artisti, aveva dimenticato l’appuntamento.
Da dove cominciamo Claudio?
“Dalla prima casetta che ho costruito nel 1995”.
In quegli anni, dopo la tragica morte del padre, la vita sembrava averlo messo alle corde.
Sua moglie Susanna, per spronarlo e distoglierlo dalla tragedia, lo spinse a costruire miniature incitandolo insistentemente. Da allora non ha più smesso.
“Ne ho costruito 385 in poco più di vent’anni” ed ogni costruzione richiede un impegno di circa quaranta ore.
I primi lavori riproducevano l’antica casa rurale alpina con i muri in pietra, il tetto in piode a due falde senza camino. Lungo labr parete rivolta a sud vi è accatastata la legna secca per l’inverno.
Poco a poco il lavoro si evolve e ora copia, in scala 1:50, edifici del nostro territorio che riproduce fedelmente nei minimi particolari.
Queste riproduzioni potranno essere in futuro preziose testimonianze della nostra architettura spontanea.
La sua mente, fertile come una cornucopia, ha elaborato la riproduzione di un alpeggio o una frazione nel suo insieme, prospettando un lavoro eccezionale.
La collezione comprende anche edifici più ricercati che, a scopo esplicativo, mostrano la struttura costruttiva e le travature. Caratteristiche anche le figure umane (statuine che importa anche dalla Germania) che popolano cortili e cucine; intense nella loro peculiare rappresentazione di vita e lavoro.
Nello stipato magazzino non mancano i presepi che allestisce nei paesi della valle.
Ha vinto premi importanti tra cui il primo alla fiera di San Bernardo e d’Autunno dimostrando che le sue doti di gusto e sensibilità artistica sono apprezzate, ma molte sue creazioni finiscono in beneficienza.
Il fiabesco laboratorio è munito di due sgabelli, uno per se e l’altro per Schizzo, il suo cagnolino meticcio. Dall’alto della sedia controlla e presidia il lavoro del padrone.
“Pronto…si, sono io”.
Riattacca e ride: “sono le mie nipoti nuotatrici Alice e Aurora; hanno vinto oro e argento ai campionati italiani esordienti a Lignano Sabbiadoro. Vorrà dire che le premierò con una casetta!”
{gallery}ClaudioCappelli{/gallery}

Testo e foto:Marco Sonzogni

Grande successo per l’edizione 2018 del Calendario edito da “IL ROSA”

Le splendide immagini del Monte Rosa sono state molto apprezzate ed hanno ottenuto ottimo riscontro fra i lettori ed i frequentatori di Macugnaga e della Valle Anzasca.
Mentre in redazione stiamo già pensando all'edizione 2019vi ricordiamo che ne restano pochissime copie a disposizione di coloro che vorranno tenere il pregevole calendario nella loro personale collezione. Spedizione postale con raccomandata contrassegno euro 20 inviando la richiesta via mail a: redazione@ilrosa.info 
Calendario Il Rosa 2018