Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Cliniche Dental

Donazioni PayPal

Sostieni un giornale libero ed indipendente che vive grazie a volontari, mossi da valori profondi per la cultura alpina. Anticipatamente ti ringraziamo per qualsiasi tipo di donazione.

Amici del Rosa

la valle del rosa

 

Forum Tre di Croppo

Alessandro ZanniMartedì mattina, presso l'ospedale di Alessandria dov'era ricoverato, è mancato Alessandro Zanni, classe 1942. 
Sandro è stato uno dei massimi studiosi e storici moderni della Valle Anzasca. 
Molto legato alla storia locale e alle tradizioni. Si era particolarmente distinto nella ricerca legata alle miniere d'oro anzaschine e alla migrazione delle genti che nelle miniere hanno lavorato. 

 


Autore con Riccardo Cerri del corposo volume “L'Oro del Monte Rosa” che Sandro definiva: «un mattone da consultare e utile per lo studio. Un lavoro di ricerca durato trent'anni...» Il volume, edito nel 2008 dall'Associazione Culturale Zeisciu, aveva ricevuto una menzione speciale al Premio Gambrinus di San Polo di Piave (TV). Alessandro Zanni ha attivamente collaborato con l'Associazione “Figli della Miniera” presentando varie relazioni tecniche e storiche anche nei recenti convegni dedicati all'oro d'Anzasca. Con l'amico Angelo Iacchini ha visitato miniere in Austria, Trentino, Veneto e Lombardia onde studiare un modello attuabile anche a Pestarena e fruibile a scopo turistico didattico. 

Penna arguta e brillante era fra i componenti della Redazione de “Il Rosa”, giornale di Macugnaga e della Valle Anzasca.  E' stato fondatore e Presidente dell'ASCA (Associazione Storico Culturale Anzaschina) ed ideatore, con Mario Lana, della celebrazione annuale in ricordo dei minatori che si tiene, da 26 anni, al Lavanchetto ogni terzo sabato di luglio. A Vanzone, suo paese natale, ha dedicato una serie di ricerche molto dettagliate ed interessanti, fra queste ricordiamo: “L'Acqua dei Cani” e la “Croce del Pizzo San Martino”. Fu tra i fautori del Comitato  Carnevale di Vanzone che proprio quest'anno compie cinquant'anni. Era stato Frontaliere occupato presso la Lonza AG di Visp. Lascia la moglie Silvia Lenzi, i figli Laura e Marco e gli adorati nipotini, Anna, Mattia e Melissa.

 

Grande successo per l’edizione 2018 del Calendario edito da “IL ROSA”

Le splendide immagini del Monte Rosa sono state molto apprezzate ed hanno ottenuto ottimo riscontro fra i lettori ed i frequentatori di Macugnaga e della Valle Anzasca.
Mentre in redazione stiamo già pensando all'edizione 2019vi ricordiamo che ne restano pochissime copie a disposizione di coloro che vorranno tenere il pregevole calendario nella loro personale collezione. Spedizione postale con raccomandata contrassegno euro 20 inviando la richiesta via mail a: redazione@ilrosa.info 
Calendario Il Rosa 2018