Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

L’alpe Cicerwald ospiterà Musica in Quota

Sabato 30 giugno tornerà in Valle Anzasca, “Musica in Quota”.
Al cospetto della parete est del Monte Rosa, l'Alpe Cicerwald ospiterà per la prima volta un concerto da non perdere.

Alpe Cicerwald (c) Foto: Volpone

Alle ore 11.30 si esibirà il QUARTETTO D’OC composto da: Marco Rainelli, flauto – Simone Margaroli, clarinetto – Elisa Giovangrandi, corno e Luca Barchi, fagotto. Sono quattro amici che hanno affrontato insieme diverse esperienze di formazione musicale. Dopo essersi perfezionati singolarmente nei più prestigiosi Conservatori sia in Italia sia all’estero si sono ritrovati nell’intento comune di esprimere arte e musica ad alto livello attraverso un repertorio che spazia da composizioni originali per quartetto fiati (Rossini, Gambaro, Eler) fino ad interessanti e originali trascrizioni (Mozart, Beethoven, Truan, canti alpini). Svolgono un’intensa attività concertistica con importanti orchestre sinfoniche e in diverse formazioni cameristiche; sono inoltre docenti presso istituti scolastici ad indirizzo musicale.

Quartetto d'Oc

L’alpe Cicerwald 1653 m sorge su una balconata naturale dinanzi alla parete est del Monte Rosa. Alpe baciato dal sole, resta una meta assai frequentata durante la bella stagione. Luogo magico, ricco di storia. Situato a ridosso del confine svizzero ha visto passare contrabbandieri, partigiani e fuggitivi che andavano a cercare la libertà in terra elvetica.  L’alpe Cicerwald è ricordato per la prima volta nell'atto del 26 giugno 1208 con il nome di "Sasso Cervario" (Sassum Cervarium).

Ritrovo: ore 8.30 a Borca presso il Museo Walser. Dislivello: 458 m - Tempo percorrenza: 1h30’.
In caso di maltempo l’escursione e il concerto saranno annullati.
La rassegna “Musica in Quota” è giunta alla sua dodicesima edizione e anche quest’anno spazierà fra meravigliosi paesaggi della nostra provincia. Dal Sacro Monte Calvario di Domodossola, dove si è tenuta l’apertura, al selvaggio Parco Nazionale della Val Grande. Dalla Bassa Ossola alle valli Antigorio e Formazza. Dalla valle Vigezzo alle Valli Antrona e Bognanco. Dai piedi del Monte Rosa fino ad ammirare dall'alto il Lago Maggiore e il Lago d'Orta. L’ascolto di musica live di qualità avviene dopo essersi “guadagnati la meta”, con percorsi sempre diversi e apprezzabili sia da escursionisti esperti sia da semplici appassionati.

Iscrizione al sito
 

Vi ricordiamo che l'iscrizione al nostro sito è libera ma il download delle pubblicazioni è subordinato alla sottoscrizione della quota annuale nella forma minima stabilita. Per consentirci di verificare nei nostri archivi Vi invitiamo in fase di registrazione ad inserire nel campo "Nome" il vostro Nome e Cognome in modo da permettere alla redazione di qualificare correttamente lo stato dei pagamenti.

Donazioni PayPal
Sostieni un giornale libero ed indipendente che vive grazie a volontari, mossi da valori profondi per la cultura alpina. Anticipatamente ti ringraziamo per qualsiasi tipo di donazione.

Il Rosa - Giornale di Macugnaga e della Valle Anzasca.

  • Sede, Direzione, Amministrazione e Redazione presso Ufficio Turistico Macugnaga, Piazza Municipio 6 Macugnaga (VB).

  • Proprietà: Editoriale Il Rosa Soc. Coop. a R.L. 01099590034 - Iscritta al R.I. del VCO al n.01099590034 - Capitale Sociale € 542,45 interamente versato.

  • Distribuzione ad oblazione libera con versamento minimo di 20 euro sui seguenti conti correnti: BANCO POPOLARE - IT 15 P 05034 45480 000000001297 oppure POSTE ITALIANE- IT 27 E 07601 10100 000011367281 per il diritto a ricevere (oppure visualizzare OnLine) le tre pubblicazioni annuali

  • Registrazione Tribunale di Verbania n° 295 del 29 Novembre 1999.

© 2014 - 2018 Editoriale Il Rosa Soc. Coop. a R.L. P.Iva e CF. 01099590034