Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Pedriola, l’alpeggio si svuota e il rifugio Zamboni entra in letargo

L’arrivo dei primi freddi e l’apparizione della prima neve a quote relativamente basse portano agli abituali cambiamenti stagionali.
La conca della Pedriola non fa eccezione.

Rifugio Zamboni Zappa all'Alpe Pedriola

Tania, Danilo e il loro Staff collaborativo hanno chiuso i battenti del rifugio Zamboni e, zaino in spalla, hanno preso la via che li riporta a valle.

Tania scrive: «Il Rifugio Zamboni chiude per la stagione invernale! Le temperature minime sono sotto zero. Il ruscello che alimenta la nostra turbina ha già perso circa la metà della sua portata, riducendo l'efficienza della fornitura di energia elettrica al Rifugio che si bloccherà del tutto alla prima decisa gelata. È giunta l’ora del letargo. Proprio come le curiose marmotte dell'alpe Pedriola, il nostro Rifugio, sbadiglia vistosamente e con un sospiro soddisfatto e sereno si accoccola nel tepore del lungo letargo che lo porterà fino a primavera. Buon riposo caro Rifugio Zamboni e arrivederci alla prossima estate! Speriamo che anche quest'anno, i viaggiatori di passaggio vorranno regalarci qualche curiosa immagine di te, immerso nel sonno profondo sotto ad una candida coltre invernale».

Anche gli alpigiani dell’alpe Pedriola hanno lasciato gli alti pascoli ai piedi del Monte Rosa e si sono incamminati con i loro animali verso valle.
Un cammino lento che permette alle bestie di brucare l’ultima erba d’alta quota già “bruciata” dalle prime brinate. Un cammino lento che le vedrà attraversare la morena e poi scendere giù in basso dove l’erba è ancora verde.
L’inverno ha le sue regole e, in alta quota, la loro applicazione inizia a settembre.
Nel frattempo la seggiovia Pecetto-Burki-Belvedere resterà aperta nei week-end (sabato 23 - domenica 24 settembre e sabato 30 settembre - domenica 1° ottobre), dalle ore 8.30 alle 17.00.

Foto di Rif. Zamboni - Az. Agricola Madalù – lavalledelrosa.it

Iscrizione al sito
 

Vi ricordiamo che l'iscrizione al nostro sito è libera ma il download delle pubblicazioni è subordinato alla sottoscrizione della quota annuale nella forma minima stabilita. Per consentirci di verificare nei nostri archivi Vi invitiamo in fase di registrazione ad inserire nel campo "Nome" il vostro Nome e Cognome in modo da permettere alla redazione di qualificare correttamente lo stato dei pagamenti.

Donazioni PayPal
Sostieni un giornale libero ed indipendente che vive grazie a volontari, mossi da valori profondi per la cultura alpina. Anticipatamente ti ringraziamo per qualsiasi tipo di donazione.

Il Rosa - Giornale di Macugnaga e della Valle Anzasca.

  • Sede, Direzione, Amministrazione e Redazione presso Ufficio Turistico Macugnaga, Piazza Municipio 6 Macugnaga (VB).

  • Proprietà: Editoriale Il Rosa Soc. Coop. a R.L. 01099590034 - Iscritta al R.I. del VCO al n.01099590034 - Capitale Sociale € 542,45 interamente versato.

  • Distribuzione ad oblazione libera con versamento minimo di 20 euro sui seguenti conti correnti: BANCO POPOLARE - IT 15 P 05034 45480 000000001297 oppure POSTE ITALIANE- IT 27 E 07601 10100 000011367281 per il diritto a ricevere (oppure visualizzare OnLine) le tre pubblicazioni annuali

  • Registrazione Tribunale di Verbania n° 295 del 29 Novembre 1999.

© 2014 - 2018 Editoriale Il Rosa Soc. Coop. a R.L. P.Iva e CF. 01099590034