Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Barbuti & baffuti, una tradizione immutata nel tempo

Barbuti & baffuti, una tradizione immutata nel tempo

Immancabile come l’arrivo della primavera i “Barbuti & Baffuti” d’Anzasca si sono dati appuntamento al ristorante “Concordia” per una festa dagli antichi sapori e dai rituali che restano immutati nel tempo.

Ma tornando alla nascita della festa ricordiamo ciò che scriveva lo storico anzaschino Alessandro Zanni:

«A Ronchi Dentro si celebra la festa di San Giuseppe e la sera del sabato più prossimo alla festa, si faceva festa fino all’alba. Nel 1981 non si trovò più un locale disponibile e così la tradizione è stata persa. Nel 1984 Augusto (Tino) Oberoffer propose ad alcuni amici, che avevano la barba come lui, di continuare la tradizione presso il ristorante “Concordia”. Fu concessa la partecipazione anche a quelli che avevano solo i baffi. Nacque così il gruppo “Barbuti e Baffuti” primo in Piemonte e, molto probabilmente anche in Italia».


© Foto lavalledelrosa.it - Ulteriori foto presente sul sito de lavalledelrosa.it

Ma torniamo alla festa di quest’anno, 34.a edizione.
Dopo la lauta cena, le cameriere, uniche rappresentanti del gentil sesso ammesse alla serata, hanno decretato i migliori soggetti dell’anno.
Miglior barba, Diego Pirozzini da San Carlo.
Miglior pizzo, Giancarlo Patelli da Roletto. Miglior baffo, Giuseppe Scaranto, macugnaghese di Morazzone (VA).
Miglior “criniera” (capelli lunghi e barba), Paolo Sincato da Varese.
Premi speciali a Fiore Di Nunzio, chef alla birreria di Anzola, a Luca Carta, giunto dalla lontana Sardegna e al cantante Gelindo Bottegal che con Martin ha allietato l’intera serata.
Grande soddisfazione per gli organizzatori Luciano Masciaga e Poldo Oberoffer che, dopo aver ringraziato i numerosi partecipanti, stanno già pensando alla prossima edizione.

Iscrizione al sito
 

Vi ricordiamo che l'iscrizione al nostro sito è libera ma il download delle pubblicazioni è subordinato alla sottoscrizione della quota annuale nella forma minima stabilita. Per consentirci di verificare nei nostri archivi Vi invitiamo in fase di registrazione ad inserire nel campo "Nome" il vostro Nome e Cognome in modo da permettere alla redazione di qualificare correttamente lo stato dei pagamenti.

Donazioni PayPal
Sostieni un giornale libero ed indipendente che vive grazie a volontari, mossi da valori profondi per la cultura alpina. Anticipatamente ti ringraziamo per qualsiasi tipo di donazione.

Il Rosa - Giornale di Macugnaga e della Valle Anzasca.

  • Sede, Direzione, Amministrazione e Redazione presso Ufficio Turistico Macugnaga, Piazza Municipio 6 Macugnaga (VB).

  • Proprietà: Editoriale Il Rosa Soc. Coop. a R.L. 01099590034 - Iscritta al R.I. del VCO al n.01099590034 - Capitale Sociale € 542,45 interamente versato.

  • Distribuzione ad oblazione libera con versamento minimo di 20 euro sui seguenti conti correnti: BANCO POPOLARE - IT 15 P 05034 45480 000000001297 oppure POSTE ITALIANE- IT 27 E 07601 10100 000011367281 per il diritto a ricevere (oppure visualizzare OnLine) le tre pubblicazioni annuali

  • Registrazione Tribunale di Verbania n° 295 del 29 Novembre 1999.

© 2014 - 2018 Editoriale Il Rosa Soc. Coop. a R.L. P.Iva e CF. 01099590034